Women&Blades, 2018, olio, acrilico, pastello su tela, 660x160 cm

Women & Blades, trittico ( 660×160 cm) dipinto da Paola Volpato tra il 2018 e il 2019.  Al centro emerge la figura di una contadina con in mano un rastrello e con un covolo di fieno appoggiato sulla testa. All’estrema destra una donna nera regge il mondo, alla stregua dei panni da lavare. Nel pannello a sinistra è rappresentata Franca Viola, la diciassettenne che nel 1965 si oppose ad un matrimonio riparatore. Davanti a lei emerge la sagoma di un uomo con un coltello. Altre donne camminano nel paesaggio desertico e le onde delle dune si fondono con quelle del mare dove anziane donne americane fanno ginnastica. Dal cielo, come spade di Damocle, pendono coltelli che contrastano minacciosi l’armonia della quotidianità femminile.

A destra una bimba seduta sui rami osserva pensierosa la danza sensuale di un uomo e una donna, colta nell’attimo in cui lui sostiene lei. Una riflessione sull’amore e sulla fiducia. Un’acrobata a testa in giù occupa il dipinto centrale e ha la visione di un mondo capovolto.  Un trittico  che mostra lo svolgersi della vita delle donne attraversando momenti del passato e proiettandosi verso un possibile futuro. 

Particolari - Woman&Blades
Women &War – Pollaiola acrilico, soft pastel su tela, trittico, 450x110 cm, 2018

Women & War/Pollaiola è un trittico sulle donne e la guerra al cui centro è ripresa un’incisione del Pollaiolo qui realizzata a rilievo in oro. Sullo sfondo viola i guerrieri in oro si manifestano soltanto allontanandosi dal quadro.  Si comprende allora il lutto delle donne in primo piano, che danno le spalle, dolenti, alla battaglia, tratte da un’immagine del fotografo G. Berengo Gardin.
Ai lati emergono su sfondo nero figure di animali, piante e funghi tratti da un immaginario fiabesco, cui si contrappongono figure drammatiche: un bambino profugo in uno scatolone con la madre che cerca cibo fra i rifiuti, una bimba cinese nascosta a causa della politica di limitazione sulle nascite, una donna smembrata nel bosco. Due donne, una Dea antica e una trapezista, osservano dall’alto come ad interrogarsi sulla contraddizione profonda fra un mondo rappresentato ed edulcorato e la realtà. 

Lost Doubly (but with contrast) E.D. J953, acrilico su tela, 100x100 cm, 2019
Woman&Gold - Thief, acrilico e soft pastel su tela, 110x80 cm, 2018
Testing for mines, acrilico, gold pastel su tela, 80x80 cm, 2018

W&B comprende un corpus di altre opere ispirate a personaggi femminili raccolti da foto di cronaca:

  • LOST DOUBLY (but with contrast) E.D. J953, una riflessione sulla sorpresa del tempo
  • WOMAN&GOLD – la barbona di Parigi che ci guarda con aria di consapevolezza e di sfida dando le spalle ad una società dorata, ma vuota per lei
  • TESTING FOR MINES  La sminatrice con i piedi in acqua raccoglie le mine lasciate dalla guerra. Lo facevano fare a donne e bambini negli anni 50 in estremo oriente.
Woman&Desert, olio su tela cotone,100x140 cm, 2019
Follow the Shadow, olio acrilico su tela, 110x160 cm, 2019
A Curious Cloud Surprised the Sky, J1710, acrilico su tela, 90x120 cm, 2019
  • WOMAN&DESERT la donna araba guarda la sua terra desertificata dalle pompe petrolifere
  • FOLLOW THE SHADOW un invito alla donna nella gabbia della prostituzione a seguire l’ombra ai suoi piedi: la condurrebbe tra i fiori
  • A CURIOUS CLOUD SURPRISED THE SKY la vecchia lascia il bosco e trova un cielo di missili