Per E.D. nasce dalla sintonia e meraviglia della poesia di Emily Dickinson e dall’incanto di starle vicino con delle immagini. Un lavoro di accordatura e di abbassamento dei toni visibili entrando in spazi più sottili.

I gained it so, by Climbing slow - 2 (Così l’ottenni, lentamente salendo 2), verso di E.D., J 359 tecnica mista su carta, cm. 35 x 40, 2018
Could I but ride indefinite As doth the Meadow Bee (Potessi cavalcare all’infinito come l’ape sul prato), verso di E.D. J 661 tecnica mista su carta, cm. 53 x 40, 2018
But seemed engrossed to absolute (Nell’assoluto mi sembrava assorta) verso di ED. J.629 tecnica mista su carta, cm. 53 x 40, 2018
But Instinct esteem Him (l’Istinto lo riconosce) verso di E.D., J. 679 tecnica mista su carta, cm. 53 x 40, 2018
There is a certain Slant of light (C’è una certa angolazione della luce), verso di E.D.,J 258 tecnica mista su carta, cm. 53 x 40, 2018
I’ve Known a Heaven, like a Tent (Ho visto un cielo come un Tendone), verso di E.D. J. 243 tecnica mista su carta, cm. 53 x 40, 2018
I’m Nobody! Who are you? (Io non sono Nessuno! Chi sei tu?, verso di E.D. J. 288 tecnica mista su carta, cm. 53 x 40, 2018
The body is a soul instructing by itself (Il corpo è un’anima che si istruisce da se’) verso di ED.J 1431, tecnica mista su carta, cm. 53 x 40, 2018