MADONNING è un lavoro performativo che coinvolge circa 100 donne della città di Venezia. Il progetto mi è nato dal desiderio di indagare sui legami forti che tengono unita una città dandole sostanza e senso. L’ho fatto a partire dalle donne che sono le principali costruttrici di questi legami e dalla domanda: a chi sei grata nella tua città?

L’intero percorso, svolto prima a Mestre e poi a Venezia, comprende interviste, fotografie, elaborazioni digitali, ritratti fotografici di luoghi, persone, testi poetici, memorie e varie lettere cosicché il lavoro finale diventa un percorso condiviso e collettivo. Ho fatto dei ritratti alla donne più nominate nelle interviste e ho realizzato 14 ritratti a smalto su tavola.
Ad ogni ritratto è abbinata una foto ed una frase che la persona ritratta ha pensato per essere trascritta sul quadro come suo messaggio/post it a chi lo guarda.

Le donne che venivano nominate da ciascuna venivano da me contattate e intervistate e a loro volta davano altri nomi che mi aprivano nuovi percorsi e incontri nella città … come i rami di un albero. Ho cominciato a fotografare le case, gli studi, le donne nei loro luoghi di vita e a ricevere contributi di fotografie, memorie, testi e poesie.

Il percorso di ricerca artistica culmina nella realizzazione di 14 ritratti a smalto su tela delle donne più nominate nelle interviste. Ad ogni ritratto è abbinata una foto ed una frase che la persona ritratta ha pensato per essere trascritta sul quadro come suo messaggio/post it a chi lo guarda.

VIDEO INTERVISTE 2006

Hanno partecipato al progetto:

ASSUNTA CUOZZO
NELDA PETTENO’
ANTONELLA BARINA
PIA MIANI
ANNA PALMA GASPARRINI
RAFFAELLA TOFFOLO
BEATRICE TABOGA
NELDA PETTENO’
GIORGIA POLLASTRI
NADIA LUCCHESI
SARA CAMPESAN
MARIA TERESA CRISIGIOVANNI
LUANA ZANELLA
RENATA CIBIN
FIORENZA CAMUFFO
FRANCA TRENTIN
LIA FINZI
NURIA NONO
LAURA LUZZATTO
TIZIANA AGOSTINI
SUSANNA REGAZZONI
LUIGIA PAGNIN
GABRIELLA CAMOZZI
MARIA MORGANTI
SIVA KRAUSS
ROSSANA PAPINI
MICHELA SCIBILIA
FIORA GANDOLFI HERRERA
MARISA CODOLO
FRANCESCA BRANDES
ANTONELLA SACCAROLA
VERONICA SCARPA
FRANCA CALTAROSSA
LUCIANA DE FANTI
MARIA TERESA SEGA
ELISABETTA MENEGHEL
CRISTINA FRANZINI
DELIA MURER
NICOLETTA BORTOLUSSI
ANNA MEDICI
MATILDE DOLCETTI
ELISA CAPITANIO
ANNA PONTI
TIZIANA PLEBANI
GIULIANA LONGO
CHIARA BERTOLA
MONICA DA CORTA’ FUMEI
URIZIO MARIA CARLOTTA
LUCIANA ZORZIN
LAURA GUADAGNINO
ZEN GABRIELLA
KIKI DELLISANTI
LILIANA MINELLI CASTELLI
BIANCA TAROZZI
ENZO DE MARTINO
GIORGIA REBERSHAK
SARA SIST

Allargando lo sguardo nel tempo ho immaginato lungo le rive, le strade, nelle piazze presenze di donne dei secoli scorsi che si impattavano con la città contemporanea: uno sguardo spaesato per ciò che era diventata. Eppure la città nel suo farsi si era formata anche attraverso di loro ed il loro operoso esserci – così intravedevo come i luoghi ne fossero tuttora impregnati e ancora le includessero.